ERBE SPONTANEE COMMESTIBILI PDF

Sono tante le erbe selvatiche commestibili che crescono sui monti e diventano protagoniste di ottime ricette. Appena scioglie la neve, armati di cestino di vimini e di un buon coltello, in montagna si va per boschi e prati in cerca di erbe spontanee buone da mangiare. Dai primi segni della primavera fino in estate sono tanti i tipi di erbe che a seconda del periodo possono essere raccolte e usate in cucina. Ma si deve sempre prestare molta attenzione, ci sono davvero tantissimi tipi di erbe spontanee che crescono in montagna e tra queste ci sono anche molte erbacce e fiori velenosi. Il potere urticante scompare lavando la pianta sotto abbondante acqua corrente o lasciandola appassire, in ogni caso durante la cottura perdono completamente questa loro caratteristica. Si raccolgono i germogli della pianta, che alla base sono bianchi ricordano la forma di un asparago e in punta le foglie verdi si aprono leggermente.

Author:Kagalar Guran
Country:Zambia
Language:English (Spanish)
Genre:Software
Published (Last):17 September 2010
Pages:171
PDF File Size:9.69 Mb
ePub File Size:20.79 Mb
ISBN:820-6-99599-682-6
Downloads:48535
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Arashicage



Molte piante hanno infatti importanti effetti sulla salute se consumate regolarmente. I suoi caratteristici fiori violetti e di breve durata, li troviamo raccolti in gruppi penduli. I fiori e i germogli li possiamo tranquillamente aggiungere crudi alle nostre insalate oppure preparare dei ripieni per i ravioli. Anche i fiori del tarassaco sono commestibili, sia crudi che impanati e poi fritti.

Possiamo ottenere un ottimo infuso di ortiche lasciando in acqua bollente le foglie essiccate o fresche. Generalmente il fastidio o dolore, dipende dai soggetti colpiti tende a restare costante per qualche ora per poi diminuire.

Lavate la parte con acqua fredda e sapone delicato e asciugatela accuratamente con un panno pulito. Fate una poltiglia a base di bicarbonato di sodio ed acqua ed applicatela sulla puntura. Piantaggine Erba selvatica commestibile comune lungo le strade, ma anche nei prati abbandonati e in montagna.

Le foglie si consumano crude in insalata, oppure lessate o cotte al vapore ed aggiunte a frittate o zuppe. Le sue foglie cuoriforme hanno un colore verde sulla parte superiore e grigio su quella inferiore.

Il suo stelo e le radici vanno cotte per applicazioni locali, mentre i suoi piccioli possiamo passarli in pastella e friggerli, ottenendo un contorno dal gusto molto simile al carciofo. Si trova comunemente in ammassi striscianti sul terreno, oppure sotto forma di piccolo arbusto. Possiamo consumarne le parti fresche, da cogliere in primavera, oppure i suoi semi, fine estate-autunno, e preparare tisane e infusi stimolanti per il tratto digerente.

Contiene inoltre Vitamina C, polifenoli e antiossidanti. Enotera Erba selvatica commestibile il cui ciclo vitale si sviluppa in due anni. La radice di questa pianta alimentare, sembra avere una funzione di stimolazione epatica ed essere i grado di mitigare gli spasmi addominali. Carota Selvatica Pianta erbacea biennale, con radice a fittone verticale , di colore giallo-biancastro. Dai semi si estrae un olio, utilizzato nella fabbricazione di liquori e nella preparazione di creme antirughe, miscelato e combinato con altri oli di origine vegetale, creme contro la psoriasi e le dermatiti in generale.

Follow me!

AN UNQUIET MIND BY KAY REDFIELD JAMISON PDF

Erbe selvatiche commestibili

Molte piante hanno infatti importanti effetti sulla salute se consumate regolarmente. I suoi caratteristici fiori violetti e di breve durata, li troviamo raccolti in gruppi penduli. I fiori e i germogli li possiamo tranquillamente aggiungere crudi alle nostre insalate oppure preparare dei ripieni per i ravioli. Anche i fiori del tarassaco sono commestibili, sia crudi che impanati e poi fritti. Possiamo ottenere un ottimo infuso di ortiche lasciando in acqua bollente le foglie essiccate o fresche.

CNF TO GNF CONVERSION PDF

Erbe spontanee commestibili

Crocchette di bardana Rovo Il rovo Rubus Ulmifollius : i germogli e i frutti di questa pianta spontanea perenne sono prelibatissimi e dolcissimi. I primi si raccolgono in maggio e sono ottimi crudi in insalata, mentre le more raggiungono la piena maturazione tra agosto e settembre. Voglia di frittelle? Estremamente digeribile, delicata e utilizzabile in mille modi diversi.

HALFEN TECHNICAL MANUAL PDF

Quali sono le erbe selvatiche commestibili, come riconoscerle ed utilizzarle

.

Related Articles